Maculopatia

maculopatia

Maculopatia

Per maculopatia si intende una qualsiasi patologia che coinvolge la macula, la zona della retina dedicata alla visione dettagliata e alla percezione del campo visivo centrale.

Chi soffre di maculopatia solitamente si lamenta di vedere una "macchia scura in centro" con visione distorta delle immagini (ad esempio con oggetti diritti che appaiono deformati) e notevoli difficoltà visive, specie durante la lettura.

La degenerazione maculare legata all'età è la maculopatia più diffusa e solitamente insorge con l'età avanzata (più frequentemente a partire dalla sesta/settima decade di vita).

La degenerazione maculare senile si distingue in due forme: una forma "secca" (o atrofica), caratterizzata solitamente da un andamento lento e progressivo con lieve compromissione visiva, ed una forma "umida" (o essudativa) caratterizzata da un improvviso e drammatico calo visivo, che tende a peggiorare rapidamente ed in modo aggressivo fino ad una notevole ed irreversibile perdita di vista nel giro di poche settimane, soprattutto se non riconosciuta in tempo.

In questo particolare tipo di maculopatia, si verificano diverse alterazioni metaboliche a livello retinico che portano all’insorgenza della patologia (ad es. stress ossidativo, fenomeni proinfiammatori, anomala genesi fibrovascolare a livello retinico).

Non si conoscono ancora con esattezza le cause specifiche, anche se l'età avanzata, il fumo, l’alcol, l’ipertensione arteriosa, l'esposizione eccessiva alla luce solare, la familiarità ed alcune specifiche mutazioni genetiche sono considerati tra i principali fattori di rischio.

Attualmente non esistono terapie approvate per la forma secca, anche se la cessazione del fumo, il controllo dell’ipertensione e l’integrazione alimentare di sostanze antiossidanti si sono dimostrati efficaci nel rallentare la progressione della patologia.

Per quanto riguarda la più aggressiva forma umida, è previsto il trattamento con iniezioni intravitreali (all’interno del bulbo oculare) di farmaci che contrastano la formazione delle membrane fibrovascolari maculari, allo scopo di preservare la funzione visiva. In questi casi è fondamentale un rapido riconoscimento della patologia per iniziare in tempi brevi questa terapia cardine che prevede iniezioni ripetute per 1-2 anni.

Fattori di rischio principali per la degenerazione maculare senile
  • Età avanzata
  • Esposizione alla luce solare
  • Fumo
  • Abuso di alcool
  • Ipertensione arteriosa
  • Predisposizione genetica
  • Età avanzata
  • Esposizione alla luce solare
  • Fumo
  • Abuso di alcool
  • Ipertensione arteriosa
  • Predisposizione genetica

Un test facile da fare e molto utile per accorgersi in tempo se si è affetti da maculopatia è rappresentato dalla Griglia di Amlser, che è possibile scaricare in formato stampabile da questa pagina.

Si riceve su appuntamento
Numero attivo Lun-Ven 9.00 – 16.00
Contatti rapidi

info@studiotridico.comemail

346 3898966 telefono

Strada Rigolfo, 2, Moncalieri (TO)indirizzo

Pensi di essere affetto da maculopatia?

Prenota una visita oculistica in tempi brevi per riconoscere la maculopatia prima che possa causare danni importanti alla vista.